COMPRARE UNO STUDIO DENTISTICO AVVIATO (i vantaggi)

comprare uno studio dentistico

QUALI VANTAGGI COMPORTA COMPRARE UNO STUDIO DENTISTICO GIÀ AVVIATO?

(Questo articolo si pone come ideale continuazione del tema aperto con i due precedenti post, quello del 2013 e quello del 2015).

La risposta naturalmente dipende dalla tipologia di acquirente: età anagrafica e/o anzianità di laurea in primo luogo. Ma poi dipende anche da variabili legate alle motivazioni che spingono all’acquisto, tra le quali ho selezionato di seguito le situazioni più frequenti.

Ecco 6 buoni motivi per acquisire uno studio dentistico già avviato: Leggi tutto “COMPRARE UNO STUDIO DENTISTICO AVVIATO (i vantaggi)”

Cos’è il MARKETING MIX di uno studio dentistico?

Se vuoi apprendere di più sul Marketing Mix di uno studio dentistico, partecipa al prossimo corso di Marketing per Dentisti organizzato da Slow Dentist

marketing mix dentista

 

 

 

 

 

 

 

Ogni studio dentistico, come ogni tipo di impresa (piccola o grande che sia), possiede un insieme di variabili interne che definiscono il grado di appeal esercitato sui clienti (o pazienti) cui si rivolge. Leggi tutto “Cos’è il MARKETING MIX di uno studio dentistico?”

Il MERCATO TARGET di uno STUDIO DENTISTICO

In questo modo è possibile individuare il cosiddetto mercato target e calibrare su di esso il complesso insieme delle prestazioni e dei servi erogati

segmentazione mercato target dentista

Il campione mondiale del liberismo contemporaneo e premio Nobel per l’economia, Milton Friedman, nel 1962 scriveva quanto segue:

“Il grande vantaggio del mercato è che esso permette un considerevole livello di diversità. Ognuno di noi, in pratica, può votare per il colore della cravatta da indossare e vincere le elezioni. Al momento di vestirci non dobbiamo controllare qual è il colore preferito della maggioranza, e nel caso dovessimo trovarci in minoranza, sottometterci al volere altrui”. Leggi tutto “Il MERCATO TARGET di uno STUDIO DENTISTICO”

Punto di pareggio dello studio: sai come si calcola?

Impara a calcolare il punto di pareggio del tuo studio dentistico.

Break Even Point o Punto di Pareggio Studio DentisticoPerché parlare di Punto di Pareggio tra dentisti? Di cosa si tratta?

Forse non tutti i dentisti lo sanno, ma se consideriamo un intero esercizio (tipicamente da gennaio a dicembre) dovrebbe esistere un momento nell’anno in cui possiamo dire che abbiamo coperto tutti i costi dello studio. Questo significherebbe che da quel giorno in avanti ogni prestazione effettuata (e incassata) dovrebbe produrre un reddito, ovvero un po’ di “ricchezza” anche per noi e le nostre famiglie. Leggi tutto “Punto di pareggio dello studio: sai come si calcola?”

Dentista consulente o collaboratore: un fenomeno tutto italiano

C’è differenza tra dentista consulente e collaboratore ? Come devono essere regolati i rapporti tra le parti? Come si colloca il paziente in questo rapporto?

Il dentista consulente è un fenomeno tutto italiano che impatta notevolmente sulla vita quotidiana degli studi dentistici. Tale fenomeno abitualmente viene indicato con il termine di consulenza o collaborazione e non trova analoghi riscontri (o almeno non così rilevanti) nella maggior parte degli altri paesi evoluti.

Alcune cause del fenomeno Dentista Consulente

Quali che siano le cause di questo fenomeno sono argomenti che richiederebbero analisi politiche, sociologiche o quantomeno macro economiche. Queste ci porterebbero lontano, almeno fino agli anni settanta e ottanta del secolo scorso, quando la dissennata corsa alla professione (sia medica che odontoiatrica) ha riversato sull’arena competitiva del nostro Paese una tale pletora di dentisti che non avrebbero mai trovato collocazioni lavorative stabili negli anni successivi. Leggi tutto “Dentista consulente o collaboratore: un fenomeno tutto italiano”

Studio Associato tra dentisti: vantaggi e svantaggi

La forma di aggregazione più frequente tra i dentisti italiani è lo Studio Associato. Questo è dovuto principalmente ai limiti culturali dei professionisti che sono poco avvezzi all’utilizzo di strumenti societari più evoluti come la Srl odontoiatrica. Per il dentista che ha in mente un progetto di aggregazione è dunque bene conoscere i vantaggi, ma soprattutto i limiti di una associazione professionale rispetto ad un’altra.

Lo Studio Associato è una delle soluzioni possibili al problema dei costi elevati di uno studio dentistico.

Nei post precedenti abbiamo già introdotto le forme di aggregazione più semplici: il Contratto di Rete  e il Condominio Professionale.  Come detto, entrambe queste soluzioni sono caratterizzate da una forte connotazione personale degli individui che ne prendono parte. Sono particolarmente adatte a quei professionisti che non intendono rinunciare alla propria individualità in cambio dei benefici derivanti dalla costituzione di un gruppo. Per questa ragione potremmo dire che i soggetti coinvolti isolano le proprie componenti attive (incassi, clientela, utili, produzione) dal contesto associativo del gruppo, limitandosi a condividere quelle passive (acquisti, fornitori, magazzino, comunicazione, manutenzioni, ecc) in una mera prospettiva di riduzione dei costi di gestione.

Queste soluzioni comportano rischi e benefici (o vantaggi e svantaggi) che abbiamo sommariamente già riassunto nei post dedicati e che, almeno in parte, possono essere superati con forme più strutturate di aggregazione. Tra queste ultime, proseguendo il percorso in ordine crescente di complessità pratica, troviamo lo Studio Associato.

Vediamo di cosa si tratta. Leggi tutto “Studio Associato tra dentisti: vantaggi e svantaggi”

Qual è la forma migliore di governo per il dentista: dittatura o democrazia?

Qual è la forma migliore di organizzazione dello studio dentistico per un professionista vero? Quale tipo di governo è migliore?

Forma di governo per un dentista. Democrazia o dittatura?Qual è la forma migliore di organizzazione dello studio dentistico per un professionista vero?  Leggi tutto “Qual è la forma migliore di governo per il dentista: dittatura o democrazia?”