Legge di Bilancio 2021 e attività odontoiatrica

La Legge di Bilancio 2021 apre il nuovo anno con una serie di interventi normativi volti ad aiutare anche la nostra categoria: crediti di imposta, moratoria, incentivi, risorse per lo sviluppo. Molti di questi provvedimenti abbiamo imparato a conoscerli già negli anni precedenti: per lo più si tratta di cogliere le principali novità, quasi tutte di segno positivo. Ancora una volta è evidente il favore di cui godono le imprese rispetto alle professioni e, conseguentemente, le Srl Odontoiatriche rispetto agli Studi tradizionali.

La nuova Legge di Bilancio 2021 (Legge 30 dicembre 2020, n. 178) porta con sé i consueti aggiornamenti in materia fiscale e di agevolazione alle attività di impresa; tra questi c’è il piano Transizione 4.0, che era già stato annunciato dal Mise nelle scorse settimane.

Le novità della Legge di Bilancio 2021 sono accessibili anche ai dentisti, ma sono molto più ampi per coloro che si sono costituiti in forma di Srl Odontoiatrica o di impresa in genere.

Di seguito descriviamo le principali novità di interesse per le attività odontoiatriche, specificando ove possibile a quale tipologia giuridica sono riservate. Leggi tutto “Legge di Bilancio 2021 e attività odontoiatrica”

Familiari del dentista: un peso o una risorsa?

Il tema della famiglia del dentista e del suo contributo all’interno dello studio dentistico è stato troppo a lungo trascurato, sia dal legislatore che dalla nostra stessa categoria. I familiari infatti possono trovare all’interno dello studio organizzato in forma di impresa una importante occasione di affermazione del proprio ruolo, di riconoscimento del proprio valore economico, di sicurezza e stabilità per il futuro e soprattutto di risparmio fiscale e contributivo che può elevare il tenore di vita complessivo della famiglia oppure contribuire allo sviluppo competitivo dello studio. Nessuna altra forma organizzativa (studio associato o Stp) è in grado di assicurare questi vantaggi nella stessa misura.

In moltissimi casi lo studio dentistico è una vera e propria impresa familiare dove i familiari del dentista giocano un ruolo importante sia nella produzione del reddito sia nella generazione dei costi.

Per una strano capriccio del legislatore il costo del lavoro del coniuge o di altri familiari afferenti al nucleo del dentista non dà luogo ad alcuna deduzione dal proprio reddito di lavoro autonomo. Questo accade anche quando tale ruolo è riconosciuto giuridicamente e fiscalmente attraverso un contratto di assunzione regolare.

Il fenomeno produce delle storture e delle ingiustizie che possono essere trasformate in opportunità interessanti per il dentista, se egli si costituisce in una Srl Odontoiatrica e opera per il suo tramite.

In questo articolo analizziamo le opportunità economiche, organizzative, fiscali e di carriera che una Srl Odontoiatrica può offrire al dentista comune, soprattutto quando i familiari del dentista non sono odontoiatri o medici in generale (il caso solitamente più critico e più interessante). Leggi tutto “Familiari del dentista: un peso o una risorsa?”

Iva Agevolata per lo Studio Dentistico dal Decreto Rilancio

Il Decreto Rilancio all’art. 124 apre la possibilità di accedere al beneficio dell’Iva Agevolata per una serie di beni e di prodotti che il legislatore ritiene utili a fronteggiare la pandemia Covid. Tra questi beni almeno due attirano l’interesse dei dentisti: la Tac Cone Beam e la poltrona odontoiatrica. Tali beni sono di particolare impatto economico finanziario nella gestione di uno studio, ma sono anche oggetto di posizioni contrastanti e contradditorie da parte degli operatori di mercato e degli organismi di controllo. Analizziamo la situazione con riferimento alla norma ed alla prassi.

In questo articolo trattiamo il tema dell’IVA agevolata, previsto dal Decreto Rilancio per alcune tipologie di beni particolarmente interessanti in ambito odontoiatrico: la Tac Cone Beam e la Poltrona odontoiatrica.

Il Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34, detto anche Decreto Rilancio, ha introdotto infatti

misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19

tra le quali anche la riduzione dell’imposta sul valore aggiunto o addirittura la sua totale temporanea soppressione.

Premesso che la disciplina dell’IVA è normata dal DPR 26 ottobre 1972, n. 633, ci occuperemo qui di come tale regime sia stato modificato in funzione anti Covid nel corso dell’anno 2020. Leggi tutto “Iva Agevolata per lo Studio Dentistico dal Decreto Rilancio”

Analisi SWOT per battere i competitors in odontoiatria

Sono più di 50 anni che nel mondo si parla di SWOT Analysis e i dentisti ancora non sanno cosa sia. Il motivo è semplice: non ce n’è mai stato bisogno come ora. I mutamenti esterni ed interni del nostro ecosistema economico sono talmente repentini e rilevanti che la competizione è diventata una battaglia difficile. Non basta più la volontà di farcela, bisogna organizzarsi in funzione strategica. La SWOT Analysis rappresenta uno strumento semplice e versatile che qualsiasi dentista può applicare.

La SWOT analysis è un procedimento molto semplice, adottato nel marketing, per definire in modo corretto il proprio posizionamento nel mercato di riferimento e, successivamente, la migliore strategia di attacco ai competitors.

In ambito sanitario, dove i concetti di competizione, ricerca del profitto e strategia di marketing si muovono più lentamente, la SWOT analysis è comparsa solo di recente, pur essendo impiegata in tutti gli altri settori da oltre 50 anni.

In questo articolo analizzeremo questo semplice strumento perchè nella sua estrema semplicità viene incontro alle esigenze di ogni dentista titolare di attività professionale, indipendentemente dalla modalità con cui essa viene svolta: studio monocratico, studio associato o Srl Odontoiatrica.

Tutti siamo in competizione, nessuno escluso. Leggi tutto “Analisi SWOT per battere i competitors in odontoiatria”

La Marketing Automation nello Studio dentistico

Lo studio dentistico è, per eccellenza, il luogo dove si gestiscono relazioni, informazioni, documenti, comunicazioni. Nessuna altra realtà professionale o di impresa sconta una tale complessità di processi e di attività. Scopriremo presto come lo strumento della delega sia molto più efficace ed economico quando si applica in modo automatico a sistemi digitali che non sbagliano mai, o quasi. La marketing automation (ed i workflow digitali in genere) sono la risposta vincente ad un sistema che rischia di soffocare il dentista sotto una coltre di obblighi solo formali e di necessità reali.

La Marketing Automation è una soluzione tecnica digitale ad un problema organizzativo ricorrente negli studi dentistici: svolgere in modo efficiente attività ripetitive che hanno una valenza etica, giuridica, comunicativa e anche promozionale.

Pensiamo a quante volte chiediamo ai pazienti di firmare documenti o di prenderne visione (moduli anamnestici, consensi informati, note informative, schede anagrafiche, preventivi, piani di cura, ecc.).

Oppure pensiamo a quante volte vorremmo comunicare al paziente informazioni importanti di valenza clinica (prescrizioni prima o dopo interventi, indicazioni comportamentali, informazioni precauzionali) o semplicemente organizzative (cambio di orari, triage pre clinico, nuovi servizi, informazioni amministrative, ecc.).

Infine dobbiamo pensare a tutte le opportunità che abbiamo di costruire o consolidare il nostro posizionamento nel mercato di riferimento (branding, fidelizzazione, immagine, reputazione, ecc).

Molte di queste attività vengono ancora svolte obbligatoriamente con workflow analogico e ne abbiamo ampiamente parlato nell’articolo sulla organizzazione per processi. Molte altre, invece, possono essere spostate sui canali digitali con il grande vantaggio che non solo vengono eseguite senza costi e senza impiego di risorse, ma che la loro esecuzione è garantita ed efficiente al cento per cento.

Esaminiamo insieme in questo articolo il fenomeno crescente della Marketing Automation e la sua collocazione nel più ampio contesto del Marketing digitale. Leggi tutto “La Marketing Automation nello Studio dentistico”

Rischio biologico negli studi dentistici: l’importanza dei sistemi di gestione

Quella del rischio biologico è una nuova sfida per il settore odontoiatrico che non può essere persa: una opportunità per una rivoluzione gestionale per affrontare e superare l’emergenza attuale, ma anche una condizione di rischio abituale nello studio dentistico.

La gestione del rischio biologico non è una novità per gli studi odontoiatrici, già chiamati ad adottare misure di prevenzione per prevenire possibili infezioni nei pazienti e nei collaboratori (si pensi all’AIDS, all’epatite, ecc.). È indubbio, tuttavia, che il tema del rischio biologico è tornato di attualità in questo periodo emergenziale legato alla pandemia del COVID-19 e che le specifiche modalità di diffusione del virus introducono nuovi rischi che necessitano misure di contrasto diverse dal passato.

Non possiamo poi sottovalutare il fatto che la percezione dello studio odontoiatrico come luogo sensibile per un potenziale contagio si sta diffondendo tra i pazienti, che vogliono e devono essere rassicurati circa l’adeguata protezione dei locali ambulatoriali. Anzi, si potrebbe persino ipotizzare che la sicurezza dello studio dentistico possa diventare un criterio di scelta da parte dei pazienti, sempre più attenti e preparati a valutarne gli indicatori. Leggi tutto “Rischio biologico negli studi dentistici: l’importanza dei sistemi di gestione”

Legge 231 e odontoiatria privata

La legge 231 ha compiuto quasi 20 anni e rimane per i professionisti quasi un oggetto misterioso. Tuttavia con il passare del tempo le prescrizioni in essa contenute sono divenute via via sempre più stringenti e sempre più trasversali, fino ad investire anche l’ambito fiscale. Sarebbe un errore pensare che non venga applicata nel settore sanitario e, segnatamente, all’odontoiatria privata. Per questo motivo, chi coltiva una dimensione imprenditoriale della professione dovrebbe esserne a conoscenza, sia per rispettarla sia per porre in essere le tutele necessarie a proteggersi dalle potenziali ricadute di ordine civile e penale.

Chiariamo subito un punto importante sulla responsabilità da Legge 231: si scrive amministrativa e si legge penale!

Una dettagliata analisi del corpus normativo rappresentato dal Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231  – e dei successivi innesti operati da un numero davvero corposo di altre leggi ad essa successive nel suo ambito originario – richiederebbe uno o più volumi dedicati.

Tuttavia, non è possibile evitare una sia pur sommaria analisi degli aspetti di maggiore interesse per l’impresa sanitaria e in particolare per la Srl odontoiatrica. Leggi tutto “Legge 231 e odontoiatria privata”