La SRL allarga il perimetro delle prestazioni esenti IVA

CASSAZIONE, ORDINANZA 6868/2021

Alla luce di questa sentenza, lo svolgimento dell’attività sanitaria in forma societaria allarga il perimetro delle prestazioni esenti da iva, nel caso di figure professionali particolari come quella del chiropratico.

Il caso descritto è solo un pretesto, per noi, per acquisire un concetto nuovo espresso nella sentenza.

Quando l’attribuzione della qualifica di prestazione sanitaria esente IVA ex art. 10 è dubbia, il caso viene risolto valutando il contesto di riferimento.

Se l’attività è svolta in forma individuale l’iva deve essere esposta in parcella dal professionista. Se invece viene svolta, per esempio, in una srl sanitaria dotata di Direttore Sanitario deve essere ricondotta nell’alveo delle prestazioni sanitarie effettuate sotto controllo medico e, come tali, sono esenti da Iva ex art. 10.

https://ntplusfisco.ilsole24ore.com/viewer?appid=4239&redirect=false&origine=fisco&fbclid=IwAR0xrBJr1AtOSkb6oCrEnNyapyg4gJF2sxp-U3SVpt4hp-jchM6Uj-j4K84#showdoc/36773223

Autore: Gabriele Vassura

Medico Chirurgo, Odontoiatra, Specialista in Ortopedia e Traumatologia, Specialista in Ortognatodonzia. Socio Fondatore, Amministratore Unico e Direttore Sanitario di Dental Care srl. Managing Partner di Studio Associato Vassura. Owner del Blog www.dentistamanager.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.