A COSA SERVONO LE SOCIETA’ SCIENTIFICHE DI OGGI ?

A differenza del passato, quando erano un luogo di incontro e di produzione del sapere, oggi le società scientifiche hanno perso molto del loro valore originario

società scientifiche dentisti

A differenza del passato, quando erano un luogo di incontro e di produzione del sapere, oggi le società scientifiche hanno perso molto del loro valore originario. I contenuti di convivialità, scambio culturale ed incontro sono stati sostituiti dai moderni social network, dalle comunità virtuali in genere e dalle più tradizionali mailing list.

Anche il ruolo guida nella diffusione della cultura odontoiatrica (gli storici gruppi di studio, le riviste, ecc) è sempre più insidiato dagli eventi formativi sponsorizzati dalle aziende del comparto. Nessuna società scientifica oggi può competere con le multinazionali del dentale anche solo nella organizzazione di un congresso. Anzi, il più delle volte, la società scientifica dipende dalle aziende sia per l’organizzazione dei propri eventi sia per il sostegno delle riviste scientifiche.

Allora, perché oggi un dentista dovrebbe rimanere iscritto ad una società scientifica? Che senso hanno oggi queste entità? Su cosa dovrebbero puntare per sopravvivere in futuro?

La risposta è una sola: le società scientifiche servono per distinguere i professionisti di qualità dagli altri. Quelle più importanti sono impegnate da anni nella selezione dei colleghi che meritano un riconoscimento particolare di eccellenza nel loro lavoro. Hanno dei Board interni che definiscono con parametri oggettivi la differenza tra una prestazione di qualità eccellente ed una normale o addirittura mediocre e, conseguentemente, la differenza tra un dentista eccellente, uno normale ed uno mediocre.

Ma tutto ciò rischia di essere inutile ai fini pratici per almeno due motivi: gli elenchi dei dentisti eccellenti non vengono sufficientemente pubblicizzati e quindi chiunque può tentare di accreditarsi come dentista di qualità senza timore di essere smentito. Eppure una differenziazione in termini qualitativi sarebbe un potente strumento di promozione della propria immagine presso i pazienti, sempre più disorientati in un mercato drogato di falsi valori e contraffatto dagli speculatori.

Come socio fondatore di una di queste società scientifiche e come grande sostenitore dei concetti di qualità in un contesto ipercompetitivo ed eterogeneo, apprezzo che Slow Dentist, unico portale italiano a farlo, indicizzi solo dentisti certificati dalle società scientifiche. Se sei uno di loro, o se intendi esserlo in futuro, ti invito a fare come me e sostenere SLOW DENTIST iscrivendoti QUI.

Slow Dentist mette in campo i più potenti strumenti di web marketing oggi disponibili per valorizzare la nostra immagine e separare nettamente (con garanzie di terzi indipendenti) i dentisti di qualità da tutti gli altri. Nessun dentista isolato potrebbe mai disporre delle risorse tecniche ed economiche sufficienti per una impresa del genere.

Autore: Gabriele Vassura

Medico Chirurgo, Odontoiatra, Specialista in Ortopedia e Traumatologia, Specialista in Ortognatodonzia. Socio Fondatore, Amministratore Unico e Direttore Sanitario di Dental Care srl. Managing Partner di Studio Associato Vassura. Owner del Blog www.dentistamanager.it