ORDINE DEI MEDICI E SOCIETA’ DI CAPITALI

Gli Ordini Professionali (e l’Ordine dei Medici in particolare) si sono arresi. Le società di capitali sono iscritte all’Ordine come i Dentisti in carne ed ossa. I sostenitori delle società di capitali hanno vinto.

Una immagine che vale mille parole è la seguente:

ordine dei medici

L’immagine è “catturata” dal sito ufficiale della Fnomceo nella sezione per la ricerca anagrafica dei Medici e degli Odontoiatri regolarmente iscritti all’Albo. Potete verificare voi stessi cliccando qui.

Da qualche settimana c’è una sorpresa, almeno dirompente quanto il silenzio con cui la (non) notizia è stata accompagnata dai media.

Ebbene, risulta che ora le Società possano iscriversi all’Ordine dei Medici e all’Albo degli Odontoiatri esattamente come un Dentista qualsiasi. In sostanza viene definitivamente superato il divieto della legge che prevedeva l’esercizio diretto della professione medica-odontoiatrica esclusivamente per le persone fisiche.

Quindi oggi negli elenchi dei medici chirurghi e degli odontoiatri iscritti all’albo troveremo anche la società di capitali “xyz” con tanto di ragione sociale (obbligatoriamente stp).

Se questa sia una vittoria o una sconfitta per la categoria è presto per dirlo, sicuramente è un cambiamento di scena radicale.

Se andrà male per i dentisti, per leccarsi le ferite ci sarà tutto il tempo necessario, con buona pace del rapporto di fiducia medico-paziente, intuitus personae e codici deontologici.

Se andrà bene, faranno festa i più disinvolti e disinibiti tra i dentisti in compagnia di imprenditori del dentale che sono gli unici a non avere niente da perdere da questo cambiamento.

 

 

Autore: Gabriele Vassura

Medico Chirurgo, Odontoiatra, Specialista in Ortopedia e Traumatologia, Specialista in Ortognatodonzia. Socio Fondatore, Amministratore Unico e Direttore Sanitario di Dental Care srl. Managing Partner di Studio Associato Vassura. Owner del Blog www.dentistamanager.it