Aspiratori e Compressori: beneficio 4.0

Anche gli aspiratori e i compressori sono inclusi nei beni con beneficio

Alcuni aspiratori sono dotati di certificazione 4.0 rilasciata direttamente dall’azienda in forma di Perizia giurata depositata presso il Tribunale di Monza.

Pertanto da oggi includiamo anche gli aspiratori (o almeno quella tipologia specifica di aspiratori con le dotazioni 4.0) all’interno dei beni con beneficio.

Mi permetto infatti di richiamare la vostra attenzione sul fatto che non tutti gli aspiratori sono uguali, allo stesso modo dei riuniti e degli altri strumenti e quindi non rientrano nel beneficio ipso facto.

Ultima considerazione importante che collega il beneficio 4.0 con l’annosa questione dell’iva ancora irrisolta. Per onestà intellettuale e anche nel nostro interesse dobbiamo riconoscere che, alla luce di questa notizia, il balzello indebito sull’iva (17 punti percentuali secchi) diventa quasi irrilevante per chi gode del credito di imposta.

Per l’impresa odontoiatrica che opera solo in regime di esenzione iva, infatti, l’iva pagata al fornitore rappresenta un costo deducibile e come tale fa cumulo con l’imponibile del bene acquistato a costituire la base di calcolo del credito d’imposta oggi 50%. Per effetto di questo meccanismo il vantaggio fiscale generato annulla quasi del tutto il peso economico dell’iva pagata.

Autore: Gabriele Vassura

Medico Chirurgo, Odontoiatra, Specialista in Ortopedia e Traumatologia, Specialista in Ortognatodonzia. Socio Fondatore, Amministratore Unico e Direttore Sanitario di Dental Care srl. Managing Partner di Studio Associato Vassura. Owner del Blog www.dentistamanager.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.