Guadagno orario: l’indicatore più importante per studio e consulente

Forse è tempo che anche i dentisti imparino a familiarizzare con le cosiddette KPI (o Indicatori di Performance) se vogliono smettere di girare la ruota correndo come criceti. Tra questi indicatori il Guadagno Orario o Ebit H è certamente il più importante.

Vi sono molti tipi di guadagno (o di utile) in uno studio odontoiatrico, ma pochi dentisti sono coscienti del fatto che il Guadagno Orario sia il più importante indicatore sul fronte delle attività. E’ invece probabile che il concetto di guadagno orario sia più familiare ad una particolare categoria di dentisti, i cosiddetti consulenti, per la natura intrinsecamente precaria della loro professione.

Il guadagno orario rappresenta sul fronte delle attività quello che il costo orario rappresenta sul fronte delle passività.

In questo articolo intendo spiegare precisamente cosa si intenda per guadagno orario e perchè sia così fondamentale il suo utilizzo per una corretta gestione della attività professionale. Leggi tutto “Guadagno orario: l’indicatore più importante per studio e consulente”

I Costi Fissi: peccato originale di ogni Dentista

I costi fissi assumono la loro dimensione matura e più inquietante solo quando si decide di aprire il proprio studio.

Ogni dentista (titolare di studio) nasce con il peccato originale dei costi fissi e se lo porta dietro per tutta la durata della vita professionale.

I costi fissi cominciano ad esistere nel momento stesso in cui si effettua l’iscrizione all’ordine, dopo la laurea, ma assumono la loro dimensione matura e più inquietante quando si decide di aprire il proprio studio dentistico.

Essi rappresentano la parte preponderante del cosiddetto rischio d’impresa del dentista e portano con sé alcune conseguenze amare in termini teorici e pratici.

Vediamo insieme di cosa si tratta. Leggi tutto “I Costi Fissi: peccato originale di ogni Dentista”