Agenda digitale: non si va alla guerra con la fionda …

Analizziamo in questo articolo le caratteristiche che una agenda digitale dovrebbe possedere per consentire una gestione moderna ed efficiente dell’attività clinica dello studio dentistico. Valutiamo anche i vantaggi derivanti da un utilizzo intelligente dell’agenda digitale in termini competitivi.

Agenda digitaleL’agenda digitale è il vero motore di uno studio, molto di più di quanto non sia una agenda cartacea tradizionale. Un’agenda efficiente e ben organizzata è letteralmente una conditio sine qua non è possibile avere successo economico in uno studio dentistico.

Non esiste alcun tipo di organizzazione interna (per quanto sofisticata) in grado di generare profitti senza uno strumento adeguato di programmazione delle prestazioni, così come uno strumento adeguato e usato correttamente è un indicatore abbastanza preciso della qualità organizzativa di uno studio dentistico.

Questo strumento è, appunto, l’agenda digitale.

Quando parliamo di agenda in generale, intendiamo sia il supporto (digitale o cartaceo) sul quale avvengono le registrazioni degli appuntamenti (quindi il mezzo vero e proprio), sia i suoi contenuti come ad esempio: date, orari, nominativi dei pazienti, durata delle prestazioni, tipo di prestazione, nome dell’operatore, e molto altro ancora che vedremo in seguito.

Va detto subito che l’efficienza di un’agenda digitale è incomparabilmente superiore rispetto ad un’agenda cartacea e porta tali benefici in termini di fatturato e riduzione dei costi, da rendere improponibile ogni confronto. La necessità poi di integrare l’agenda con i dati anagrafici, clinici e contabili del paziente, impongono di optare per una agenda elettronica inserita all’interno di un gestionale completo. Questa integrazione non sarebbe mai possibile in uno studio dotato solo di agenda cartacea.

La competizione tra studi che usano agenda cartacea e quelli dotati di agenda digitale è così sbilanciata a vantaggio dei secondi da poter affermare con sicurezza una cosa: tra pochi anni i primi non esisteranno più.

Per questo motivo d’ora innanzi faremo riferimento alla agenda digitale come il gold standard nella gestione degli appuntamenti dello studio, analizzando le caratteristiche che dovrebbe avere ed i vantaggi che se ne possono trarre. Leggi tutto “Agenda digitale: non si va alla guerra con la fionda …”

Crisi nello studio dentistico: gli 8 peccati capitali commessi dai dentisti

Tutti gli studi dentistici in crisi o i dentisti che ne sono titolari hanno in comune almeno uno dei seguenti “peccati capitali”. Non sarà difficile riconoscersi in essi: è successo anche a me più di una volta. Provo a dare anche qualche semplice consiglio per “redimersi” in tempo.

crisiIn 26 anni di attività mi è capitato di vedere molti studi dentistici in crisi. Alcuni li ho frequentati come consulente ortodontista, altri come consulente di gestione. Altri ancora li ho frequentati come paziente. Non saprei dire esattamente quanti siano in tutto, ma probabilmente un centinaio.

In tutti gli studi che ho conosciuto, il mio compreso, ho trovato errori, pregiudizi, abitudini sbagliate o comportamenti dannosi anche se, talora, condotti in buona fede. E poiché spesso mi viene rivolta la domanda: “qual è il problema più frequente che riscontri in uno studio dentistico?” mi sono ripromesso di farne un elenco.

Ne è nata una sorta di top ten degli errori o dei problemi che più frequentemente ho riscontrato nello studio dei colleghi. Se ti riconosci in almeno uno di questi errori non temere, sei in buona compagnia. Però devi intervenire rapidamente perchè questi peccati sono quasi sempre capitali. Leggi tutto “Crisi nello studio dentistico: gli 8 peccati capitali commessi dai dentisti”