Qual è la tariffa giusta di una prestazione odontoiatrica?

La tariffa odontoiatrica è uno degli argomenti più discussi non solo tra dentisti, ma anche tra la gente comune.

Tariffa prestazione odontoiatrica

La tariffa per una prestazione odontoiatrica è uno degli argomenti più discussi non solo tra dentisti, ma anche tra la gente comune.

Del tema si sono impadroniti sia i media, che non perdono l’occasione per screditare la categoria definendola impropriamente “ricca”, sia i nuovi competitor comparsi di recente sulla scena che promettono prestazioni di qualità a prezzi low cost.

Ad alimentare ulteriormente il dibattito si sono inserite tutte le promozioni scontate disponibili sul web, così come le offerte di prestazioni all’estero. La tendenza sembra essere quella di un progressivo ed inesorabile discredito della nostra categoria. Ma è reale questo timore? Il rischio di una deriva verso il ribasso dei prezzi è concreto? Chi di noi e quando sarà travolto dal mercato del ribasso?

Prima di poter dare una risposta a queste domande, altri quesiti devono essere posti e risolti, in modo oggettivo ed imparziale, fuori delle posizioni corporativiste o dalle convenienze di ciascuno di noi. Per esempio è davvero possibile coniugare qualità elevata e prezzi bassi per il paziente? Quali rischi si corrono? Per quanto tempo è sostenibile questa posizione? Che impatto ha sull’immagine dello studio? Quali conseguenze sulla prosperità a breve, medio e lungo termine dello studio? Quale tipo di studio dentistico (dimensioni, organizzazione, localizzazione, specializzazione) si può permettere di adottare strategie low cost e quale invece no? Con quali strumenti si può fare?

Il tariffario, questo sconosciuto

La maggior parte dei dentisti, non avendo una formazione manageriale di base, viene travolta dall’incertezza quando si tratta di prendere decisioni sul tema delle tariffe. In alcuni casi è semplice paura di sbagliare. In altri casi sono i convincimenti personali (deontologia, etica, cultura) ad impedirci di considerare la questione in modo obiettivo, ovvero con l’occhio del “dentista manager” e con gli strumenti del “controllo di gestione”.

Allo stesso modo, la maggior parte dei dentisti, quando deve stabilire il prezzo di una prestazione non ha un approccio scientifico a questa attività.

Alcuni agiscono per imitazione, magari chiedendo ad un amico oppure uniformandosi alla concorrenza, senza conoscere i pericoli di questo comportamento.[/one_half]

Altri affidano questo compito ad un consulente, ignorando il principio fondamentale che la determinazione di una tariffa non può essere delegata per definizione a meno di non sopportarne i danni conseguenti.

Altri ancora stabiliscono a priori quanto vogliono incassare, senza considerare che la tariffa è la risultante obbligata di una serie di elementi e di valutazioni che non hanno nulla a che vedere con il desiderio di incasso (ovvero è la conseguenza diretta di molte altre decisioni prese in precedenza).

Altri ancora si adagiano sulla consuetudine, magari ereditando tariffari precedenti al loro arrivo, oppure evitando di aggiornarli nel tempo.

Altri infine si affidano al caso ed al sentimento del momento, applicando tariffe inadeguate alla prestazione erogata e variabili secondo il capriccio del momento, con conseguenze drammatiche sulla fidelizzazione dei pazienti.

Eppure questi fenomeni sono stati studiati ed analizzati nei minimi dettagli dagli economisti e dagli esperti di marketing e tutte le risposte di cui noi abbiamo bisogno sono già disponibili per essere utilizzate.

 

La tariffa per una prestazione odontoiatrica è uno degli argomenti più discussi non solo tra dentisti, ma anche tra la gente comune.

 

 Approccio da dentista manager

In linea generale la tariffa deve essere costruita su misura per il singolo dentista o per il singolo studio. Alla determinazione di essa concorre una serie finita di variabili note che ne definiscono l’entità in modo consequenziale e preciso, senza margini di incertezza o di errore. Disporre degli strumenti minimi e sufficienti per definire il prezzo di una prestazione o costruire un intero tariffario è una parte importante delle competenze di cui ciascun dentista deve disporre per evitare che la crisi economica entri nel proprio studio e che la vita privata ne risenta di conseguenza.

È questo un argomento complesso e interessante allo stesso tempo che sarà quindi oggetto dell’edizione 2013 del “Corso di Management per Dentisti e gli altri operatori dello Studio Odontoiatrico dal titolo “Strategia ed organizzazione dello studio dentistico”. È possibile visualizzare il programma completo cliccando qui.

Qual è il vostro rapporto con le tariffe? Potete lasciare un vostro commento nello spazio dedicato qui sotto. [/one_half_last]

Autore: Gabriele Vassura

Medico Chirurgo, Odontoiatra, Specialista in Ortopedia e Traumatologia, Specialista in Ortognatodonzia. Socio Fondatore, Amministratore Unico e Direttore Sanitario di Dental Care srl. Managing Partner di Studio Associato Vassura. Owner del Blog www.dentistamanager.it